Betula deriva da "Beith", nome celtico dell'albero il cui significato non risulta essere conosciuto.
Pendula e' un termine di origine latina che allude al caratteristico portamento pendulo dei rami secondari della pianta.
La betulla e' senza dubbio una pianta evocativa.
Il colore bianco della corteccia, la chioma leggera e luminosa ed il portamento pendulo dei rami le conferiscono un aspetto puro e delicato.
Al tempo stesso la capacità di crescere su diversi tipi di suoli e di resistere al freddo la rendono efficace simbolo dell'adattabilità', dell'umiltà' e della tenacia.
Probabilmente proprio per questi suoi aspetti peculiari, pur non essendo un albero possente e longevo, era venerata come albero cosmico dagli sciamani siberiani.
Nell'antica Roma, i fasci intorno all'ascia che reggevano i littori davanti ai magistrati erano composti da rami di betulla.

Pianta :  Si tratta di alberi e arbusti a fogliame deciduo che possono raggiungere i 15-30 m di altezza.

Fusto :    tronco snello che, se non è troppo vecchio, presenta una scorza bianca e sottile.

Fiori :     fiori maschili riuniti in amenti sessili, penduli; fiori femminili riuniti in spighe corte ed erette.

Foglie :   lucenti, alterne, lungamente picciuolate, romboidali o ovato-triangolari, acuminate, con un margine doppiamente e irregolarmente dentato; le giovani foglie sono pelose e glutinose, mentre le adulte si presentano glabre, cioè senza peli.

Frutti :    frutto (samara) con due lobi.

Radici :   dapprima debolmente fittonanti, poi si presentano fascicolate.

info
chiudi